Paros & Antiparos

HOLIDAY RENTALS DIRECTORY


Manifestazioni ed eventi locali

Paros e Antiparos

Manifestazioni ed eventi locali. Una volta all’anno in ogni chiesetta si celebra la festa del santo patrono, con la partecipazione dei fedeli della regione. Durante queste festività l’elemento religioso coesiste con la gioia di vivere, visto che, appena finita la Messa, inizia la festa con danze e piatti tradizionali. Non mancate di ballare e festeggiare al ritmo delle musiche tradizionali!

Domenica di Carnevale: 40 giorni prima della Pasqua ortodossa, festa a Marpissa.
Venerdì Santo: durante la processione dell’Epitaffio, gli abitanti dei villaggi fanno rivivere le tappe della passione di Gesù con grande pietà e devozione, a Marpissa, Marmara, Prodromos, Lefkes, Aspro Choriò.
Domenica di Pasqua: celebrazione della Pasqua, a Marpissa.
23 Aprile: Festa di San Giorgio, ad Aliki.
Festa dell’Ascensione di Gesù Cristo: 40 giorni dopo Pasqua, ad Agios Fokas, Parikia e Piso Livadi.
8 Maggio: Festa di San Giovanni Teologo, a Drios.
23 Giugno, festa di Klidonas: si bruciano le ghirlande di fiori del primo Maggio, a Naoussa, Aliki e Prodromos.
Mercoledì delle Ceneri: festa della Santissima Trinità.
30 Giugno: vigilia della festa patronale dei Santi Anargiri, festa a Parikia
Prima Domenica di Luglio: festa del pesce, a Naoussa.
17 Luglio: festa delle 'Tsabouna' (zampogne) a Naoussa.
16-17 Luglio: festa patronale di Santa Marina con tante feste ovunque, fuochi d’artificio e una grande festa ad Antiparos.
25 Luglio: vigilia della festa patronale di Santa Eva, a Parikia.
6 Agosto: Festa del Sotiras (Salvatore), ad Aliki e Marpissa.
15 Agosto: Ferragosto, a Parikia. É la festa più importante dell’isola. Una folla di gente arriva da tutta l’isola per assistere alle messe e per pregare.
23 Agosto: nove giorni dopo l’Ascensione della Vergine Maria, le strade di Naoussa vengono invase da ‘pirati’, rappresentazione di incursione pirata notturna.
27 Agosto: festa di San Fanourios, ad Ampelas.
28 e 29 Agosto: Festa di San Gianni Detis, a Naoussa e Lefkes.
Inizi di Settembre: festa delle 'tratas' (tipo di peschereccio); a Parikia.
8 Settembre: festa di Nostra Signora Faneromeni, ad Antiparos.
8 Settembre: festa di Pera Panagia, a Marmara.
14 Settembre: festa di Stavros, ad Aliki.

Inoltre nel corso dell’estate in ogni villaggio vengono organizzati degli eventi culturali come: manifestazioni, spettacoli, festival di musica e concerti, teatro delle marionette, rappresentazioni teatrali, esibizioni d’arte ecc.

 

Ricette tradizionali

La cucina di Paros si basa sui prodotti locali di terra e di mare. È ricca di pesce cucinato in diversi modi, di verdura, di horta (radicchi selvatici), fagioli, lenticchie e alcuni piatti di carne, il tutto cucinato con olio d’oliva e accompagnato dal vino locale. Il miele, le erbe aromatiche –origano, salvia, timo- conferiscono un gusto in più ad ogni piatto, mentre i capperi danno il tocco finale alle insalate fresche.

I piatti tipici di Paros sono la kakavia (zuppa di pesce), gouna (pesce essicato al sole), salatouri (insalata di razza), kolokithokeftedes (frittelline di zucchine), frittelle di pomodoro, zuppa di ceci cucinata in un recipiente di terracotta tradizionale, fagioli freschi, fava, karavoli (lumache), piante di kalfa con salsa d’aglio e altri ancora. Inoltre sulla tavola dei abitanti di Paros non mancano alcuni formaggi eccellenti : il formaggio acido, il ladotiri (formaggio a base d’olio d’oliva), il touloumisio (formaggio invecchiato in pelle di capra, la mizithra (ricotta), il tutto accompagnato da pane o paksimadia (pezzi di pane essicato).

Seguendo la loro fantasia, le casalinghe creano deliziosi dolci , spesso a base di zucchero o frutta : rafiolia, mizithropitakia (piccole ciambelline con formaggio), labrokouloura e lazarakia (biscotti pasquali), petimezenious e skaltsounia, mentre gli uomini si occupano della produzione del vino e della souma (una grappa locale molto forte). Dall’uva dell’isola viene prodotto il rinomato vino di Paros che accompagna i pasti e che segna il ritmo nelle feste.

L’Unione delle Cooperative Agricole di Paros e l’impresa vinicola Moraitis utilizzano varietà d’uva scelte dell’isola, selezionate con cura per produrre il famoso vino di Paros. Nelle imprese vinicole i sommeliers partecipano alle degustazioni, promuovendo così i vini locali.

 

Provate le nostre ricette!

Gouna (pesce salato ed essicato)
Ingredienti: Pesce, di preferenza del kolios (sgombro), sale, pepe, olio, limone, origano

Pulire il pesce ed eliminare le teste. Aprire il pesce a metà, tagliandolo per il lungo senza però separarlo in due. Lavare bene e cospargere abbondantemente di sale e pepe. Mettere il pesce al sole per un giorno, dopodiché grigliarlo sui carboni e servire con una salsina di olio e limone.

Kolokithokeftedes (frittelline di zucchine)
Ingredienti: 500 gr di zucchine, sale, pepe, 200 gr di formaggio salato, un bel ciuffo di menta, 100 gr di farina, un po’ d’acqua

Grattuggiare le zucchine e mescolarle al formaggio salato in una grande ciotola. Mettere l’olio a riscaldarsi in una padella profonda. Quando l’olio è caldo, mettere delle cucchiaiate di impasto a friggere a bassa temperatura, di modo che non brucino ma che risultino cotte bene anche all’interno, finché non saranno dorate.

Mizithropitakia Ingredienti: 500 gr di 'mizithra' fresca (ricotta dolce), 2 uova, ½ tazza di olio d’oliva, ½ tazza di zucchero, 3 cucchiai di miele, 500 gr di farina, della buccia di limone grattuggiata, 1 cucchiaino di cannella, 1 cucchiaino di chiodi di garofano, un po’ di sale, un po’ di polvere di 'masticha' di Chios.

Per il ripieno: in una ciotola, mescolare il formaggio, lo zucchero, le uova, il miele e le spezie.
Pasta : mescolate la farina, il sale, l’olio e l’acqua e frullare il tutto finché l’impasto non risulterà morbido.
Fare con la pasta delle piccole palline, porre un po’ di ripieno al centro e chiuderle bene. Infornare a 200 gradi per un’ora.